Studiare fotografia

Studiare fotografia: ormai non lo fa più nessuno.

Se non hai intenzione di studiare fotografia allora non spendere nemmeno i tuoi soldi in una attrezzatura fotografica. Continua ad usare il tuo smartphone con le applicazioni che ti ci aggiungono effetti vari.

Troppo duro? Nemmeno per sogno. Ho scelto di scrivere questo articolo per un semplice motivo.

Confrontandomi con alcuni amici li sentivo parlare di attrezzature fotografiche varie: corpo macchina, obiettivo, flash, ecc… E fin qui tutto normale, se non fosse che, puoi anche non credermi, sono totalmente ignorante in materia. Non conosco le varie innovazioni tecnologiche, marchi che crescono e marchi che calano, nuovi sensori, ecc…

Ovviamente il discorso ha virato verso un argomento che accomuna tutto: il costo di queste attrezzature. Tengo a precisare che questi miei amici non erano professionisti, o comunque persone che fanno della fotografia una questione vitale.

Ma ciò non importa dato che ad una mia semplice domanda non hanno ancora dato una risposta chiara: ma perchè invece di spendere soldi in nuove attrezzature, non

investite per studiare fotografia?

Cosa intendo?

Studiare fotografia - Corso Spigno Saturnia

Anni fa, quando ho iniziato, avevo circa 13 anni. Ho seguito un corso di fotografia. Ho cominciato ad usare una reflex. Più precisamente una Zenit. Era la macchinetta di mio padre che io, molto astutamente, mi sono fregato. Allora, tanto per non rendere il furto inutile, i miei genitori mi hanno fatto partecipare ad un corso di fotografia.

Ho imparato a sviluppare in camera oscura e a stampare, a far combaciare ISO, diaframma e otturatore e tutte le regole di base della fotografia.

I tempi sembrano cambiati, ma nemmeno tanto. Non basta, anzi direi che non serve proprio, una macchina fotografica da mille mila euro per fare delle foto buone. Come non basta solo concentrarsi sulla post produzione.

Photoshop fa miracoli, ma non ci mette il cuore nelle vostre foto.

Sono convinto che per fare delle foto che lascino il segno in voi e a coloro che osservano si debba lavorare sodo e studiare:

  1. scatta tanto. Fai tantissime foto, guardale e riguardale e ricorda non solo cosa ti piace, ma soprattutto quello che non ti piace. Nel tuo prossimo scatto evita quello che ti ha disturbato nei tuoi scatti precedenti.
  2. ruba da chi è più bravo di te. Non intendo copia, ma ruba. Carpisci i suoi segreti. Cerca di studiare la luce che sfrutta e come la sfrutta.
  3. scatta in RAW e lavora le tue foto al computer, o perlomeno, provaci.
  4. partecipa a worskshop. Hai un tuo fotografo di riferimento? Ti piacciono le fotografie di Topolino? Bene, segui Topolino e controlla se indice un workshop. Partecipare ad un workshop è il miglior modo per studiare fotografia. In un evento del genere scatterai tantissime foto e sarai in grado di confrontarti con persone come te e, come sempre accade, anche più brave.

Conoscere personalmente altri fotografi accresce la tua conoscenza. Puoi discutere di fotografia, della tua fotografia, criticare e, più importante ancora, farti criticare.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo. Come è stato utile a te potrebbe esserlo ad un tuo amico

4 commenti su “Studiare fotografia: ormai non lo fa più nessuno.

  1. Non un professionista qualsiasi… Dispensi consigli come un fratello maggiore esperto in fotografia. Photoshop non ci mette il cuore e fortunatamente abbiamo te che lo fai, nei tuoi scatti e nelle parole. Vogliamo subito un tuo workshop!

  2. Ciao Denis, concordo pienamente con quanto scritto sopra… Purtoppo le persone non capiscono che bisogna investire anche nello sviluppo delle proprie conoscenze…! Quando mi chiedono se sia meglio spendere 3000 euro piuttosto che 1000 per un corpo macchina o Quanto spendere per acquistare un buon obiettivo rispondo sempre di lasciare una parte del budget per fare anche un corso su come usarli… Di solito mi rispondono che un corso lo hanno già fatto, allora gli sorrido e gli dico che i corsi non bastano mai…! Esistono anche dei corsi di aggiornamento ad esempio. Per quanto mi riguarda penso che non si finisca mai di imparare, ma può sembrare una frase fatta. Penso anche che condividere i propri lavori con gli altri e confrontarsi sia un importante percorso di crescita, quindi ripeto e chiudo quello che avevo scritto sopra… Concordo pienamente con quello che hai scritto..!

    1. Esatto Francesco. La formazione, mediante corsi e workshop, è importantissima. In tutto. E soprattutto quello che hai detto tu: la condivisione aiuta la crescita. Grande Francesco, spero che anche i principianti che leggano questo articolo recepiscano come lo hai fatto tu e Amelia. Grande!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto